Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Server Dedicati Standard
+39 0575 0501
  Server Dedicati Managed
+39 0575 050080
Glossario
Letteralmente componente aggiuntivo. Indica la possibilità di aggiungere elementi hardware o software alla propria macchina o al servizio acquistato.
Gli alimentatori ridondanti sono concepiti per continuare a dare alimentazione anche in caso di guasto di uno degli elementi. In questo caso infatti, quello di “riserva” va a sostituire quello principale.
La ridondanza si utilizza quindi per ottenere la continuità di servizi anche in caso di malfunzionamenti di interi server e/o parti hardware.
Software utilizzato dai server di posta elettronica che permette di bloccare l’inoltro indiscriminato di email, spesso a carattere pubblicitario e/o commerciale.
Software programmato per prevenire, rilevare ed eventualmente rendere inoffensivi codici dannosi, noti anche come malware. Un antivirus non ha quindi solo il compito di eliminare programmi malevoli, ma ha anche una funzione preventiva, impedendo che un virus possa entrare in un sistema ed infettarlo.
In inglese Rack, è un sistema standard d’installazione fisica di componenti hardware (es. server, switch, router) a scaffale, costituito da una struttura modulare larga 19 pollici (482,6 mm), alta 1,75 pollici (44,45 mm) per ogni unità ospitata e lunghezza variabile, solitamente maggiore di 600mm. Il numero di unità di un rack è anch’esso variabile: le dimensioni comuni sono da 12, 25 e 42 unità. Ogni rack da 42 può essere suddiviso in 3 shelf (14 unità l’uno), con accesso separato.
Si tratta di una copia di sicurezza dei propri dati digitali al fine di prevenirne la perdita definitiva in caso di improvvisi eventi malevoli (siano essi accidentali o intenzionali).
Connessione alla rete con canone mensile fisso, senza limiti di tempo, ovvero a prescindere dalla ore di collegamento effettuate.
Capacità dei sistemi informatici di minimizzare o annullare i possibili disservizi che potrebbero compromettere o bloccare il business aziendale, garantendo un livello di servizio minimo accettabile predefinito.
In informatica ColdFusion è una tecnologia server creata da Allaire, ora distribuita da Adobe, che elabora pagine con l’estensione .cfm, .cfml e .cfc. Si serve del linguaggio di programmazione CFML (ColdFusion Markup Language), supportato anche da molti altri Java EE application server, per la creazione di applicazioni Internet.
L’Unità centrale di elaborazione è un po’ il cervello di un computer che fa il lavoro di calcolo e di esecuzione dei programmi. Ha quindi il compito di eseguire le istruzioni dei programmi presenti in memoria centrale. L’aggiunta di CPU fisiche consente quindi ad un maggior numero di programmi di lavorare insieme, allo stesso tempo, garantendo comunque la reattività della macchina per altre operazioni.
Il centro elaborazione dati (CED, in inglese Data Center) è l’unità organizzativa che coordina e mantiene le apparecchiature ed i servizi di gestione dei dati ovvero l’infrastruttura IT a servizio di una o più aziende. Il termine inglese Server Farm (letteralmente fattoria di server), anche chiamata web farm, è invece utilizzato per indicare una serie di server collocati in un unico ambiente in modo da poterne centralizzare la gestione, la manutenzione e la sicurezza.
Documento di Trasporto, abbreviato in DDT. È un documento previsto dalla legge italiana in tema di trasporto delle merci, introdotto in parziale sostituzione della bolla di accompagnamento.
È l’insieme di tecnologie e processi atti al ripristino dei sistemi, dei dati e delle infrastrutture necessarie all’erogazione di servizi interrotti a seguito di gravi eventi dannosi.
Il disco rigido esterno o hard disk esterno è una periferica di input/output o dispositivo di memorizzazione, che serve per l’archiviazione di qualunque tipo di file. È composto generalmente da un normale disco rigido inserito in un case dotato di porte USB di connessione verso un personal computer. 
Documento contenente l’elenco di tutti i componenti che accompagnano un server all’ingresso del Data Center.
Il protocollo DNS ci consente di tradurre il nome di un sito per esempio (www.aruba.it) nel corrispondente indirizzo IP (62.149.188.157). I DNS impostati nelle connessioni di rete di solito sono due, Primario e Secondario, perché nel caso non funzionasse il primo si può tentare con il secondo. Il protocollo DNS è stato infatti progettato gerarchicamente il che significa che se si chiede al DNS Server di tradurre il nome di un sito in un indirizzo IP, prima di non produrre nessuna risposta il DNS Server stesso può fare a sua volta la richiesta a un DNS superiore gerarchicamente e a ritroso verrà poi fornito il risultato. Se in nessuno dei DNS interrogati c’è una corrispondenza IP-Nome il browser produrrà la classica schermata “Impossibile trovare il sito x”.
È un componente di difesa perimetrale di una rete informatica, che può anche svolgere funzioni di collegamento tra due o più tronconi di rete, garantendo dunque protezione in termini di sicurezza informatica della rete stessa.
Un gateway (dall’inglese, portone, passaggio) è un dispositivo di rete il cui scopo principale è quello di veicolare i pacchetti di rete all’esterno di una rete locale (LAN). Si tratta quindi di un router o altro dispositivo di routing che collega una rete locale solitamente ad Internet. Nelle reti più semplici è presente un solo gateway che inoltra tutto il traffico diretto all’esterno verso la rete Internet. In reti più complesse in cui sono presenti parecchie sottoreti, ognuna di queste fa riferimento ad un gateway che si occuperà di instradare il traffico dati verso le altre sottoreti o reindirizzarlo ad altri gateway. 
Il disco rigido o disco fisso è un dispositivo di memoria di massa di tipo magnetico che utilizza uno o più dischi magnetizzati per l’archiviazione dei dati (file, programmi e sistemi operativi).
Concessione in locazione di uno spazio fisico, generalmente all’interno di appositi armadi detti rack, dove inserire il server, di proprietà del Cliente. Tipicamente i server vengono ospitati in Webfarm o Data Center in cui si garantisce un’attenta gestione degli aspetti hardware, software ed infrastrutturali. In pratica, mediante un servizio di housing (anche detto colocation) il proprietario della macchina fisica trasferisce fisicamente questa presso il fornitore che svolgerà le classiche attività sistemistiche facenti parte del servizio di locazione nell’infrastruttura.
IdP (Identity Provider), è un sistema che crea, mantiene e gestisce le informazioni di identità dei mandanti (utenti, servizi o sistemi) e fornisce l’autenticazione principale ad altri fornitori di servizi (applicazioni), all’interno di una federazione o di una rete distribuita. Gli identity provider (IdP) forniscono quindi le informazioni sull’utente.
Un indirizzo IP (dall’inglese Internet Protocol address) è un’etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo collegato a una rete informatica che utilizza l’Internet Protocol come protocollo di rete. Assolve essenzialmente a due funzioni: identificare un dispositivo sulla rete e di conseguenza fornire il percorso per essere raggiunto da un altro terminale o dispositivo di rete. 
La migrazione nella terminologia informatica indica un procedimento atto a modificare il software oppure l’hardware in uso su uno o più computer. Uno degli esempi più classici di migrazione è quella che riguarda il passaggio di un sito da un server ad un altro. 
Open Source (termine inglese che significa sorgente aperta), in informatica, indica un software di cui gli autori, o chi ne detiene i diritti, rendono pubblico il codice sorgente, favorendone il libero studio e permettendo a programmatori indipendenti di apportarvi modifiche ed estensioni. Questa possibilità è regolata tramite l’applicazione di apposite licenze d’uso. 
Paypal è un sistema di pagamento online che consente di effettuare transazioni in rete (acquisti, pagamenti, bonifici) senza che i dati della propria carta o del proprio conto vengano comunicati a individui, aziende o siti.
Parallels Plesk Panel, più noto semplicemente come Plesk, è un software per la gestione di spazi di web hosting, grazie al quale è possibile gestire con semplicità ogni funzione dei servizi di hosting.
In informatica ed elettronica l’unità di elaborazione, o processore, è un tipo di dispositivo hardware del computer dedicato all’esecuzione di istruzioni. In altri termini è il dispositivo che nel computer esegue materialmente l’elaborazione dei dati sotto la supervisione del sistema operativo.
La RAM, acronimo dell’inglese Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale, è un tipo di memoria volatile caratterizzata dal permettere l’accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria con lo stesso tempo di accesso. Per le sue caratteristiche viene utilizzata come memoria primaria nei più comuni computer.
Informazione relativa ai DNS di un Dominio specifica per il servizio di posta elettronica. Qualora si vogliano gestire le email con estensione uguale al nome a dominio direttamente sul proprio server è necessario agire proprio sui cosiddetti Record MX.
L'acronimo VNC sta per Virtual Network Computing e identifica una categoria di programmi che consentono il controllo remoto di un computer. Lo schema di funzionamento è semplice: da un lato c’è il computer/server da controllare su cui è installato il software VNC server, dall’altro il computer controllante ovvero la postazione client. Le due macchine possono essere collegate tra loro tramite una LAN privata o attraverso la rete pubblica Internet. Se dalla postazione client viene stabilita una connessione al server si vedrà il desktop della macchina remota in una finestra del programma. Si potrà quindi agire su di esso direttamente con la propria tastiera ed il proprio mouse.
SBF (Salvo Buon Fine)
È un dispositivo opzionale per la gestione remota dei gruppi di continuità, utilizzando un semplice browser o un Sistema di Controllo di Rete (NMS). Gli amministratori possono avere accesso, controllare ed eseguire una gestione remota attivando programmazioni di spegnimento, di avvio e di riavvio.
È letteralmente l’istantanea dello schermo. Una riproduzione di quello che, in un determinato momento, si sta vedendo nello schermo del proprio dispositivo, una sorta di sua fotografia.

Per effettuare lo screenshot su Windows, utilizzare il tasto Stamp solitamente situato in alto a destra nella tastiera. Incollare il file su apposito programma per la modifica delle immagini (ad esempio Paint) e salvare il file. In alcuni modelli di PC portatili, premere contemporaneamente anche il tasto Fn.

Per effettuare uno screenshot su Mac, premere contemporaneamente i tasti: Comando + Shift (maiuscolo) + 3. In tal modo l'immagine con la copia dello schermo del Mac è automaticamente salvata sul desktop.

Per effettuare uno screenshot con la maggior parte dei dispositivi mobili (Smartphone o tablet) è sufficiente premere contemporaneamente il pulsante di accensione e il tasto Home fisico. Le immagini vengono solitamente salvate nella cartella Immagini/Screenshot.
Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca (in lingua inglese Search Engine Optimization) si intendono, nel linguaggio di internet, tutte quelle attività volte a migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca, per migliorare (o mantenere) il posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web.
È il componente hardware che attraverso un software specifico eroga un servizio in termini di elaborazione e gestione del traffico di informazioni. Fornisce, a livello logico e fisico, un qualunque tipo di servizio ad altre componenti (tipicamente chiamate clients, cioè clienti), che ne fanno richiesta attraverso una rete di computer, all’interno di un sistema informatico o anche direttamente in locale su un computer.
Si tratta di un servizio di gestione sistemistica del proprio server affidata a un team di esperti, pur mantenendo accesso diretto alla macchina tramite accesso remoto per configurare i propri servizi, hosting, applicazione etc.
Include i seguenti servizi:
 
  • Accesso al pannello di controllo, per la gestione di clienti e servizi di hosting ad essi associati (web, ftp, mail, dns, etc.);
  • Hardening del sistema, con configurazione personalizzata delle policy di sicurezza su firewall centralizzato;
  • Monitoraggio dello stato del server e dei servizi software, con intervento autonomo da parte del personale Aruba per il ripristino degli stessi (24/7/365);
  • Aggiornamento periodico del sistema operativo;
  • Verifica compatibilità ed eventuale installazione di componenti aggiuntivi del sistema operativo e dei software (eventuali costi di licenza non inclusi);
  • Conservazione su storage esterno dei log ftp, http e posta elettronica per un anno;
  • Possibilità di segnalare telefonicamente eventuali disservizi tramite canale telefonico e/o tramite Richieste di assistenza dal portale assistenza.aruba.it (24/7/365);
  • Contatto diretto telefonico e tramite Richieste di assistenza dal portale assistenza.aruba.it con personale specificatamente adibito al servizio, per consulenza tecnica sulle best practices di utilizzo del servizio e per eventuali variazioni nella configurazione del server (servizio attivo in orario di ufficio).
La soluzione WebMatrix Managed permette di disporre di un Server completamente Dedicato appositamente configurato per l’utilizzo di WebMatrix, il Tool che permette la creazione, gestione e pubblicazione di siti web con estrema semplicità.
In informatica il RAID, acronimo di Redundant Array of Independent Disks, insieme ridondante di dischi indipendenti, è una tecnica di raggruppamento di diversi dischi rigidi collegati ad un computer, che li rende utilizzabili dalle applicazioni e dall’utente come se fosse un unico volume di memorizzazione. Tale aggregazione sfrutta i principi di ridondanza dei dati e di parallelismo nel loro accesso, per garantire incrementi di prestazioni, aumenti nella capacità di memorizzazione disponibile e miglioramenti nella tolleranza ai guasti rispetto ad un disco singolo.
Con l’acronimo SSH (Secure SHel), ci si riferisce ad un protocollo di rete che consente di collegarsi ad un computer/server remoto in sicurezza, tramite un’interfaccia testuale a linea di comando. Il protocollo di rete SSH è lo standard in tutti i sistemi Linux per via della sua elevata sicurezza e flessibilità. 
Il Secure Sockets Layer è un protocollo progettato per consentire alle applicazioni di trasmettere informazioni in modo sicuro e protetto. Questo sistema garantisce la protezione non solo della trasmissione di dati, quali numeri delle carte di credito, moduli online e dati finanziari ecc, ma protegge dalla decodifica e dalla contraffazione di tutte le informazioni confidenziali, riservate o sensibili.
È la sottorete a cui un indirizzo IP appartiene e quindi identifica cosa è locale e cosa è remoto rispetto a quell’indirizzo. Inoltre l’identificazione di cosa è locale, dà anche la visione di quale è l’intervallo di indirizzi IP locali e quindi di quanto è o può essere grande la rete di riferimento, nel senso del numero di calcolatori che essa può contenere.
Gli switch KVM over IP consentono agli operatori sia locali sia remoti di monitorare e accedere all’intero Data Center via rete, attraverso un normale browser web. 

Tomcat è un web server open source sviluppato dalla Apache Software Foundation. Implementa le specifiche JavaServer Pages (JSP) e Servlet, fornendo quindi una piattaforma software per l’esecuzione di applicazioni Web sviluppate in linguaggio Java.
Nel linguaggio informatico si tratta di un’applicazione che svolge un determinato compito. Per esempio il correttore ortografico è un tool che, confrontando il vostro testo con un dizionario interno, vi avvisa se avete digitato erroneamente una parola.
Si tratta di un aggiornamento software, ovvero del processo di sostituzione di un componente software di un sistema informatico, con un componente di uguale funzione più recente. Per quanto riguarda i servizi Server Dedicati, l'upgrade è la procedura attraverso cui è possibile migliorare la propria macchina ampliando le risorse a disposizione. Si possono aggiungere componenti hardware, acquistare servizi aggiuntivi, selezionare una connettività diversa o un pacchetto di potenza aggiuntivo. 
Il termine root, utilizzato nei sistemi operativi Unix e Unix-like, è il nome utente predefinito dell’amministratore di sistema. Spesso vengono usati come sinonimi amministratore, superutente o superuser. La parola root significa “radice”, in quanto l’amministratore è l’unico a poter modificare i file presenti nella directory '/', detta root. È quindi l’utente che dispone del massimo controllo sul sistema poiché è il solo in grado di compiere operazioni non consentite agli utenti standard.
Il wattmetro è uno strumento per la misura della potenza elettrica attiva generata su una sezione di una linea elettrica.